Indice
Bibliografia
Chi siamo
Conferenze
Consulenza
Convegni
Corsi
Esperimenti
Metapedia
Pubblicazioni
Ricercatori
Storia
Link Ricercatori
Canale YouTube AISM-Metapsichica. Vedi video ultime conferenze!
S.O.S. TELEPATIA  -  BLOG DEL PRESIDENTE DI A.I.S.M.  -  DOTT.GIORGIO COZZI
LABORATORIO INTERDISCIPLINARE DI RICERCA BIOPSICOCIBERNETICA
Psichica - Scienza della Mente - Sito di Massimo Biondi e Giovanni Iannuzzo
PSYCHOMEDIA - Salute Mentale e Comunicazione - Il Primo Portale Italiano di Psichiatria  Psicologia  Psicoanalisi  Psicoterapia - On-line dal 25 Gennaio 1996
Fondazione Biblioteca Bozzano-De Boni


La Ricerca Psichica
Corso di parapsicologia


Dott.Felice Masi

A.I.S.M.  Associazione  Italiana  Scientifica  di  Metapsichica
Già Società Italiana di Metapsichica (S.I.M.) fondata a Roma il 26 maggio 1937 dai dottori
Emilio Servadio, Ferdinando Cazzamalli, Giovanni Schepis e Luigi Sanguineti. La parapsicologia (raramente detta metapsichica) è la disciplina che si propone di studiare con metodi scientifici tre categorie di fenomeni anomali: poteri psichici, interazione tra mente e materia e sopravvivenza alla morte. La parapsicologia non è lo studio di ogni fenomeno paranormale, nonostante si occupi di dimensioni e di fenomeni inerenti a processi estranei alle comuni e note leggi fisiche e alle esperienze sensoriali, ma comunque attribuibili alla psiche dell'uomo.

RINNOVA L'ISCRIZIONE ... DIVENTA SOCIO A.I.S.M.

ASSOCIATINewsArea-Riservata
HomeArchivio NewsArticoli NewsConferenzeRicercaMisteriSede-ROZZANO.MIBIBLIOTECA
RicercaRicerca AvanzataVersione stampabile
di Giorgio Cozzi

LA FISICA QUANTISTICA E IL PARANORMALE

La mente non locale

La teoria che la Coscienza sia un'energia intelligente non dipendente dal cervello permette di spiegare i fenomeni della sopravvivenza, come le esperienze extracorporee e quelle di premorte

Una delle aree di extra sensibilità più difficile da affermare e accertare è senza dubbio l’esperienza della separazione tra mente e corpo, come se la coscienza migrasse al di fuori della sua sede naturale, il cervello. La fisica quantistica sostiene tra gli altri il principio della non località. Proprio per questo alcuni scienziati aperti considerano la presenza di una linea, al di sopra della quale esisterebbero funzioni extracorporee e al di sotto della quale saremmo solo materia. Altri scienziati ritengono possibile ipotizzare un’anima, essenza incorporea, che avrebbe modalità di interazione e integrazione al di fuori dei limiti materiali.
Molecular ThoughtsSi parla sempre più spesso di esperienze vissute da alcuni – molti in verità – che fanno supporre possibilità ben diverse dallo stato normale della nostra mente o della nostra coscienza. In seno all’AISM si riscontrano molte esperienze fuori dalla norma o straordinarie che, così come raccontate, sembrano attribuibili ad una sorta di estensione della mente umana se non addirittura ad un distacco della coscienza dal corpo in cui alberga.
In letteratura (parapsicologica e non solo) si riportano molti casi di OOBE (Out of the body experience), esperienze extracorporee, che possono essere annoverati in quella che viene definita casistica spontanea di fenomeni psi, mentre quando sono documentati o meglio ancora frutto di esperimenti specifici, sembrano dimostrare una facoltà umana di trasportare la coscienza nello spazio e forse anche nel tempo (precognizione-retrocognizione).

Robert Monroe

Robert Monroe, uno dei primi sensitivi americani ad aver vissuto e sperimentato l’OOBE (esperienzeextracorporee).

Alcuni famosi esperimenti (come quelli di Robert Monroe) hanno dimostrato che un soggetto era in grado di proiettare la propria coscienza a distanza e di descrivere ambienti e persone di cui non poteva avere notizia se non essendo presente “là” in quel luogo, lontano dalla sua posizione, in stato di rilassamento, supino.
Alcune scuole di pensiero sostengono di poter addestrare alle esperienze fuori del corpo, attraverso modalità che affinano la sensibilità e facilitano la delocalizzazione della coscienza. Alcuni personaggi, ormai molti in verità, sostengono di avere queste doti, alcuni come fatto naturale, altri come conseguenza di esperienze traumatiche o come corollario di pratiche (meditazione, yoga, ecc.) introspettive.
Fermo restando che l’OOBE è stata ben studiata da diversi ricercatori in diverse parti del mondo, dobbiamo tuttavia dire che non è così semplice e così diffusa, ed è bene praticarla solo in presenza di esperti, spesso anzi è solo frutto di interpretazione di fenomeni naturali.

Come verificare le esperienze extracorporee
Perché si sia di fronte ad un vero caso di OOBE occorre che vi sia una rilevazione oggettiva che dimostri appunto una consapevolezza di eventi in altro modo non conoscibili. Se, ad esempio, si nasconde una carta da gioco in un contenitore sigillato posto in sito lontano dal soggetto che entra in OOBE e questi individua di quale carta si tratta, senza che nessuno sappia quale carta è (quindi scelta casualmente fra le 54 di un mazzo completo e non vista da nessuno), ecco che si può disporre di una prova certa di una facoltà chiarovisiva a suffragio dell’ipotesi di una proiezione della coscienza in luogo diverso da quello dove il corpo risiede. 
obeMetodologicamente occorrerebbe anche fare molte prove, previste da un protocollo sperimentale che individua a priori il livello di indovinamento casuale e valuti la significatività statistica dei risultati prodotti. In realtà poi bisognerebbe escludere anche altre ipotesi prima di attribuire l’evento all’uscita fuori dal corpo di un’entità coscienziale, ma già così sarebbe enormemente importante affrontare le spiegazioni possibili con i dati certi di una verifica sperimentale. Ovviamente è tutto più semplice a livello dell’esperienza spontanea, dove le cose funzionano indipendentemente dalle variabili del controllo e dai limiti che lo stesso pone in essere. Infatti, le facoltà ESP, di qualunque natura siano, si esprimono sempre meglio quando l’individuo agisce con semplicità, spontaneamente, senza i condizionamenti che impone la sperimentazione, per altro giustamente vista la posta in palio.
mindcolours-man-sitting-in-mind-SM_250Ricordo un esempio classico, quando una persona in ospedale, dopo un’operazione altamente traumatica, ha percepito una sensitiva accanto a sé nel letto in atteggiamento protettivo, mentre invece questa era a oltre duecento chilometri di distanza. Il fatto è che la sensitiva si era effettivamente concentrata sulla paziente e per più di due giorni ha mantenuto il “legame” con lei, distaccandosene quando non ha più retto l’impegno, segnalando l’ora in cui si scollegava, secondo le sue parole. La paziente riferì ai genitori l’esatta ora in cui non aveva più percepito la presenza accanto a sé. Gli orari coincidevano perfettamente (all’epoca non esistevano i cellulari). Si può discutere a lungo sulle interpretazioni, ma alle due persone l’esperienza non la si toglierà mai.
Gli studiosi di Parapsicologia sono molto interessati a questo fenomeno, che sembra muoversi fra una dimensione materiale, la nostra, della vita comune, e un’altra, straordinaria, in cui la coscienza sembra separata dal corpo, il che apre la strada alla possibile sopravvivenza di un quid coscienziale alla morte: se la coscienza può esistere, come nell’OOBE, separata dal corpo, allora anche dopo la morte del corpo fisico, questa sopravvivrà.

Il fenomeno della premorte
Le NDE, esperienze in punto di morte (EEG piatto per alcuni minuti e poi risveglio), documentano uno stato della coscienza che è estraneo al corpo, che continua a vivere anche dopo la morte cerebrale, e che è in grado di raccontare cosa e come ha vissuto quei momenti “da morto”, con un processo pressoché identico in ogni parte del mondo e in culture diverse.
NDERiprenderemo questo argomento così delicato nei prossimi articoli. Per ora è sufficiente notare che ci sono almeno due grandi campi di esperienza indagati, che sembrano porre l’essere umano, in condizioni speciali, a cavallo tra la dimensione materiale (il cosiddetto al di qua) e una dimensione “altra” (il cosiddetto al di là) stimolandoci a scoprire di più e a capire meglio certe esperienze così straordinarie.

 

 

 

 

Fonte: http://www.karmanews.it/

 



 

 

RINNOVA L'ISCRIZIONE ... DIVENTA SOCIO A.I.S.M.

Home
Home
Contatti
Contatti
Info
Info



diventa socio aism

Lingua
News Convegni
Ricerca psichica: una scienza di frontiera
Bologna, 1° Dicembre 2018
News Conferenze
Conferenza 23 novembre 2018
IL BISOGNO DI PENSARE NEL GIOCO COSMICO DELL'UOMO
La Rivista
Rivista Metapsichica 2016-2017
Disponibile la nuova edizione della rivista Metapsichica Anno 2016-2017 - Vol. 50
News Articoli
VIAGGIO NELLA MEMORIA
di Giorgio Cozzi
UNA NUOVA VIA PER LA RICERCA PSICHICA
di Giorgio Cozzi
E SE IL NOSTRO UNIVERSO FOSSE SOLO UNO DEI TANTI?
di Sergio Ragaini
LA POTENZA DELLA PREGHIERA SULLA SALUTE
di Elena Greggia
COSMOS
di Giorgio Cozzi
I SEGRETI DELLA GRANDE PIRAMIDE
di Giorgio Cozzi
GLI INFINITI SPAZI DELLA MENTE
di Giorgio Cozzi
UNO, CENTOMILA E OLTRE
di Giorgio Cozzi
E SE TUTTO FOSSE GIÀ SUCCESSO?
di Giorgio Cozzi
I ROBOT LEGGONO NEL PENSIERO?
di Giorgio Cozzi
LA MENTE PUÒ INFLUIRE SULLA MATERIA?
di Giorgio Cozzi
L’UOMO A TRE VELOCITÀ
di Giorgio Cozzi
LA INFOVISIONE
di Giorgio Cozzi
DIALOGO IMPROBABILE CON MARCO MARGNELLI
di Patrizia Gioia
DUE GRANDI DELLA PSICOLOGIA TRANSPERSONALE: GROF E ROQUET
di Bruno Severi
MATERIALIZZAZIONI DI CORPI SPIRITUALI.
di Salvatore Capo
POLTERGEIST: IL RITORNO DEI GHOSTBUSTERS
di Giorgio Cozzi
TELEPATIA: LE SPIEGAZIONI SCIENTIFICHE
di Sergio Ragaini
TELEPATIA PER DUE
di Giorgio Cozzi
NUOVI ORIZZONTI PER CIECHI O IPOVEDENTI. LA MENTE PERCETTIVA
di Elena Greggia
Server di Posta RISERVATO al direttivo di AISM associazione italiana scientifica di metapsichica
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

AISM associazione italiana scientifica di metapsichica

Sede legale: Via Domenichino, 12 - 20149 Milano c/o I.S.O.Srl Interventi Socio Organizzativi
 Sede operativa: via Garofani 21, 20089 Rozzano (MI) c/o Casa delle Associazioni

Incontri: tutti i lunedì dalle 15,00 alle 17,30

segreteria.aism@metapsichica.net 
TEL +39 3477223290  FAX +39 0293667105
design
e sviluppo by AISM
webmaster@metapsichica.net


Un ringraziamento particolare a Media10.it senza il cui supporto e contributo questo sito non avrebbe mai visto la luce.